SeeStan ChapLee

Sunday, May 10, 2015

Tolkien, "The Fall of Arthur" 3: 143-157

Dai porti di ponente   si avvicendavano voci
di un Arthur armato   contro il suo proprio regno;
una flotta terrificante   con le Furie per ciurma
era pronta da un pezzo,   solo la violenza improvvisa
di una titanica tempesta   l'aveva trattenuta.
Sul Lord di Logres   e sulla lega dei traditori
che tramavano per il trono   ruminava Lancelot:
ora avrebbero visto   cos'era un valoroso cavaliere
per salvare dal disastro   la sacra corona,
per lucrare l'Occidente   lavato dal mare,
munendo le mura   contro il crollo del mondo!
Ora avrebbero atteso   le straordinarie spade
del clan di Ban,   le loro bandiere brillanti.
Ora Lancelot   come un fuoco fiammeggiante
avrebbe arso il fronte   accanto al suo signore.