SeeStan ChapLee

Wednesday, May 27, 2015

Tolkien, "The Fall of Arthur" 4: 1-14

4. Arthur torna, e guadagna la spiaggia grazie a Gawain


Ululavano i lupi   ai bordi della boscaglia;
alberi arruffati dal vento   singhiozzavano storti
e le foglie in fuga,   smarrite senza casa,
mulinavano fino a morire   in valli lontane.
Scura correva la strada   per umide insenature
tra colline crescenti   abbracciate dalla bruma,
fino ai fortini del Galles   che occhieggiavano a ovest,
scabri e scuri in faccia.   Verso monti color carbone
cavalieri acceleravano,   senza incidere tracce
sulle pietraie spaesate.   Acque assordanti
precìpiti dalle cime,   schiumanti nell'oscurità,
essi sentirono nel tragitto   verso il regno celato.
Cadde la cortina notturna.   Il clop-clop dei cavalli
smoriva nel silenzio   in quella dimora d'ombre.